Gli Straordinari X-Men #1

straordinari x-men

Anche oggi parliamo di X-Men, con l’albo del rilancio nella Nuovissima Marvel, il primo numero degli Straordinari X-Men.

Pubblicato sul numero 311 degli Incredibili X-men, cambia titolo e numerazione e inizia a presentare la serie originale Extraordinary X-Men, qui con due episodi, scritta da Jeff Lemire e disegnata da Humberto Ramos, e la nuova Uncanny X-men, scritta da Cullen Bunn e disegnata (purtroppamente) da Greg Land.

Nei due episodi di Extraordinary, scopriamo cos’è accaduto agli X-Men negli otto mesi di salto temporale dalla fine di Secret Wars. I Mutanti sono (un’altra volta) sull’orlo dell’estinzione, le nebbie terrigene liberate da Freccia Nera, re degli Inumani, li sta uccidendo e rendendo sterili. A questo si aggiunge l’odio degli umani, incrementato ulteriormente dalla malattia provocata dalle nebbie (non ha molto senso, visto che colpisce solo i mutanti, ma accettiamolo…) e soprattutto da qualcosa che Ciclope ha fatto prima di morire/scomparire, un atto misterioso che non ci viene per ora spiegato. Protagonisti della serie sono per ora Tempesta, leader della scuola, che è stata trasferita altrove (scopriremo dove alla fine degli episodi), l’uomo ghiaccio, Magik, che si trasporta in giro per il mondo cercando di recuperare più mutanti possibili, Nightcrawler, al momento prigioniero dei nuovi Marauders (e indovinate chi non è troppo lontano…), a cui si aggiungono durante la storia Colosso, la Jean Gray adolescente (da Nuovissimi X-Men) e il vecchio Logan. Menzione d’onore per la nuova versione di Cerebro, chiamata Cerebra e inserita da Forge nel corpo ricostruito di una Sentinella (i robot caccia mutanti).

Storia piacevole e ben scritta, anche se non ho gradito molto lo stacco rispetto alla situazione lasciata in Uncanny 600, di cui abbiamo parlato ieri. Non è chiaro come Ciclope sia tornato nuovamente ad essere un nemico pubblico. Personalmente non ho gradito molto come ancora una volta i mutanti siano sull’orlo dell’estinzione, ma è un fatto personale. Veramente in forma Humberto Ramos, che mi è sempre piaciuto ma qui sembra anche meglio del solito.

Su Uncanny X-men invece i riflettori sono puntati su Magneto e una squadra di x-men letale e pronta all’azione, formata da Sabretooth, Psylocke, M e Angelo, tornato blu e senza mente (viene telecomandato telepaticamente da Psylocke). Meno interessante della testata principale questo primo episodio dice un po’ poco, sembra un po’ la vecchia X-Force di Wolverine. I disegni di Land sono sempre i soliti, paginoni, espressioni che c’entrano poco con quello che avviene e sciatteria generale.

Nel complesso un buon primo numero, soprattutto per Extraordinary che pare un’ottima serie, ma sinceramente avrei preferito un ritorno a degli X-Men più classici, come temi e personaggi.

Related posts

Leave a Comment