Birthright volume 2: il Richiamo dell’Avventura

birthright2

Oggi parliamo di spade, magie e orride possessioni, sul secondo volume di Birthright: il Richiamo dell’Avventura.

Saldapress pubblica gli episodi dal sei al dieci dell’omonima serie scritta da Joshua Williamson e disegnata da Andrei Bressan, edita negli stati uniti da Image/Skybound, sia in versione brossurata (112 pagine a 14,90 euro) che cartonata (120 pagine a 19,90 euro).

Nel precedente volume, Mikey Rhodes è tornato a casa, sulla terra, dove è passato solo un anno dalla sua scomparsa nel mondo fantasy di Terrenos, adulto, armato di tutto punto e posseduto dal Dio-Re Lore, con la missione di uccidere i cinque maghi rifugiatisi sulla terra. Lo ritroviamo in compagnia del fratello Brennan, alla ricerca del secondo mago, Sameal, e delle sue Lame delle Lande Perenni. Nel frattempo Wendy, la madre di Mikey cerca di scoprire qualcosa di più di suo figlio leggendone il taccuino. Da Terrenos arriva anche Rya, la ragazza alata incinta di Mikey, alla ricerca del padre di suo figlio.

Fra furti, realtà che mutano ed entità mistiche potentissime continua una saga fantasy decisamente originale, in un processo di corruzione che sembra inarrestabile.

Anche questo volume, come il precedente mi è piaciuto molto. La trama è decisamente originale, con un protagonista che appare fondamentalmente malvagio e di cui resta difficile comprendere le vere motivazioni. Estremamente piacevoli i disegni, molto moderni e ricchi di particolari, bellissime le ambientazioni.

Un volume che non posso fare a meno di consigliare agli amanti del fantasy e dell’avventura!

Related posts

Leave a Comment